Comunicazione sostenibile Life Cycle Thinking

Un esempio di carbon insetting

21 Luglio 2021

La Carbon Offset è la compensazione delle emissioni di gas serra generate da una determinata attività umana attraverso il finanziamento di progetti che assorbono una quantità equivalente di CO2 o l’acquisto di crediti.

Questi progetti spesso sono azioni di rimboschimento o imboschimento in Italia o all’estero, ma anche altri progetti di tutela ambientale, aventi come caratteristica comune il fatto di essere esterni all’azienda e ai suoi confini operativi.

Nel caso in cui le attività di mitigazione climatica vengano sviluppate all’interno della filiera aziendale in un progetto di valutazione attenta degli impatti e della loro riduzione, allora si parla di carbon insetting. È un approccio che prevede impegno nell’analisi della filiera di fornitura, l’individuazione delle sue criticità e la programmazione di attività rivolte alle comunità coinvolte, i trasporti utilizzati o le aree in cui opera, investendo ad esempio sulla salvaguardia della biodiversità, la protezione delle risorse naturali o nel rimboschimento.

Insetting e offsetting possono essere combinate, come il caso che vi raccontiamo qui delle banane Fairtrade, un progetto che ci piace particolarmente per come è stato spiegato ai consumatori. Il progetto è nato in Olanda dalla collaborazione tra Fairtrade, l’azienda importatrice di frutta Fyffes e la catena di supermercati PLUS, che insieme hanno tracciato l’intera catena di fornitura per ridurre e compensare le emissioni e rendendo tracciabile ogni singola banana acquistata. Perché la banana? Per la catena di supermercati coinvolta nel progetto questo è il prodotto fresco più venduto e la sua catena di fornitura impatta l’ambiente in particolar modo attraverso l’uso elevato di acque e la perdita di biodiversità.

La carbon footprint dei diversi attori della catena di fornitura viene ridotta cercando soluzioni all’interno del sistema e con processi che possono essere direttamente controllati.  L’intero percorso delle banane acquistate è poi ripercorribile, con tempistiche precise, da ogni acquirente attraverso la scansione del QR code sulle banane.

Qui maggiori informazioni (in olandese).

Potresti essere interessato anche

Nessun Commento

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.