Esperienze ed impressioni

Venerdì, un bellissimo libro e auguri a Sam Cooke

22 Gennaio 2016

Questo libro, che offre una foto al giorno, accompagnata da dati, fatti e considerazioni sullo stato della Terra, è il risultato di un lavoro durato 10 anni. Il primo libro, “365 giorni per la Terra”, proponeva un’immagine al giorno per raccontare le minacce e i pericoli che il nostro pianeta si trova ad affrontare. Questo secondo volume  si concentra invece su problemi specifici, uno per ogni mese: sviluppo sostenibile, cambiamento climatico, gestione delle foreste, biodiversità, mare e oceani, acqua dolce, agricoltura, energie rinnovabili, trasporti, povertà, crescita, per terminare a dicembre con la speranza “sul cammino dello sviluppo sostenibile e responsabile”. Nonostante il libro si proponga di offrire speranza e spingere ognuno ad “agire ogni giorno per l’avvenire dei nostri figli”, devo dire che sfogliandolo talvolta la speranza mi si affievolisce, ma la voglia di agire sicuramente non ne esce smorzata.  Le foto sono bellissime, e ogni singola pagina racconta una storia del mondo. Sfogliandolo si viaggia in ogni dove, scoprendo bellezze e ferite profonde della nostra Terra.

Trasferimento di orsi polari con l’elicottero nei pressi di Churchill, Manitoba, Canada.

“Attratti dagli scarichi cittadini, gli orsi polari rappresentano un pericolo potenziale per gli abitanti, che avvisano le autorità affinché trasferiscano i plantigradi più intraprendenti”.

Chiatte dei cercatori d’oro sul fiume Caroní, Bolivar, Venezuela

“…i cercatori d’oro aspirano i fondi auriferi con un tubo detto “idroestrattore”. Il prezioso metallo viene raccolto mediante setacciatura, mentre la ghiaia e i sedimenti vengono scaricati dietro alla barca, andando a formare una lunga scia fangosa. Per estrarre e purificare l’oro, la maggior parte di questi cercatori utilizza il mercurio. Si stima che il milione di cercatori attivi lungo il fiume Tapajós, nel nord del Brasile, getti 130 tonnellate di rifiuti contaminati nell’ambiente ogni anno”.

Villaggio galleggiante sul lago Tonle Sap, Cambogia

“Paradossalmente in questo Paese  pressoché anfibio (le zone umide coprono circa un terzo del territorio), si calcola che il 70% degli abitanti non abbia accesso all’acqua potabile, una proporzione sconosciuta in tutta l’Asia. Su scala mondiale, la diarrea sintomatica dovuta a ingestione di acqua malsana uccide ogni anno 4.500.000 persone”.

Lago Argentino, provincia di Santa Cruz, Argentina

“…il lago Argentino…è il più grande del Paese. E’ sulle sue rive che viene a sciogliersi qualcuno dei 47 ghiacciai del Parco Nazionale Los Glaciares…Dislocandosi, questi giganti formano degli iceberg dal colore leggermente azzurrino, poiché sono composti da un ghiaccio antico e molto denso. Una volta disciolti, i blocchi conferiscono alle acque lacustri una tipica colorazione blu-lattiginosa, che gli argentini denominano dulce de glacier, “crema di ghiaccio”. Dopo l’Antartide e la Groenlandia, il manto glaciale della Patagonia è il terzo del mondo. Questa distesa polare è regredita di 500 chilometri quadrati negli ultimi 50 anni”

Terre esauste della miniera di rame di Chuquicaata, Cile

“Questa gigantesca conchiglia, composta di terra, viene depositata da una gru, strato per strato, con un movimento leggermente arcuato, il che dà l’impressione della presenza  di diversi livelli di sabbia…La terra è estratta con il minerale e ne è stata separata tramite stacciatura”.

366 giorni per riflettere sulla Terra – Yann Arthus-Bertrand – Edizioni White Star

Cambiamo completamente argomento, ma rimaniamo ad oggi, 22 gennaio.

Oggi ricorre l’anniversario della nascita di Sam Cooke, inventore della musica soul e interprete assolutamente magico. Qui una rara intervista al cantante. La qualità non è affatto buona, ma merita.

Propongo come colonna sonora per tutto il fine settimana questa registrazione di parte del concerto al Copacabana club di New York. Se volete fare o farvi un bel dono,  Live at the Copa, il primo disco live dell’artista, regala sogni ad occhi aperti. Ho iniziato la mia giornata ascoltando San Cooke, ed è stata una gran bella giornata.

Buon fine settimana.

Potresti essere interessato anche

Nessun Commento

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.