Luoghi e persone

I mattoni della Filanda

3 Luglio 2013

E’ estate e ogni tanto divagherò, cominciando da delle vecchie firme incise, come dei messaggi a ricordarci di antiche maestranze e saperi da riscoprire, proprio qui dove si trova il nostro ufficio.
La scorsa settimana ho fatto un giro in Filanda a “caccia” di vecchi mattoni incisi, immagino con il nome o il simbolo della fornace nella quale sono stati cotti, chissà, forse anche con le iniziali dell’operaio che li ha realizzati. Non mi intendo di vecchi mattoni fatti a mano, ma non sono insensibile al loro fascino.

 Nella sala grande, invece, ci sono tre avvallamenti che formano tre linee  che percorrono l’intero locale in lunghezza. Questa foto è appesa accanto alla porta d’ingresso, anche se non molto visibile perché un po’ nascosta da un punto luce decorato con lunghe canne di  bambù.

La causa di tali avvallamenti sono proprio i vecchi macchinari, e il via vai delle operaie al lavoro.

Piccole cose ricche di significati.

Potresti essere interessato anche

Nessun Commento

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.