Esperienze ed impressioni

Venerdì, un libro, domani è il 18 maggio e musica in Filanda

17 Maggio 2013

Domani è il 18 maggio, ci avevate pensato? Questa però non è la cosa più importante. Domani certi avranno in programma qualche appuntamento, commissioni varie, la spesa settimanale, una cena con amici. La cosa da ricordare, è che domani sarà l’unico 18 maggio del 2013. Non ci avrei sicuramente pensato, e poi basta un libricino così, un libricino da niente, a fartene ricordare. Non so se basta per assaporare il presente; tante lezioni di vita, piccole e grandi, hanno purtroppo una durata troppo effimera, ma ogni tanto fa bene ricordarsene.

Oggi , per la prima volta

in assoluto, era il 18 maggio…

il 18 maggio di quest’anno!

Non capiterà mai più,

né domani, né dopodomani,

né mai.

Ogni cosa che capiterà domani sarà unica, un po’ diversa dal solito, anche se solo di mezzo millimetro: le cose che vedremo, mangeremo, come saremo noi.

Oggi ho sognato di domani.

E sai il domani cosa sognava?

Sognava un suo ieri con i fiocchi…

Tu no ci crederai…

Il suo ieri è il mio oggi !!!

Allora, buon 18 maggio!

Per oggi, in serata, segnalo un concerto molto promettente in Filanda a Campocroce, anche sede del nostro ufficio.

Un repertorio ricco di proprie composizioni, brani dimenticati della New Orleans tra ottocento e novecento, rivisitazioni della musica Kaseko del Suriname, la musica Kwela del Sud Africa, libere improvvisazioni. Una visione a 360 gradi del mondo dell’improvvisazione. Dal sito della Filanda Motta

Dopo il concerto, che inizia alle 21, la consueta bicchierata.

Per domani, invece, non dimenticate il bellissimo appuntamento notturno in molti musei italiani. Qui il programma .

Potresti essere interessato anche

Nessun Commento

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.