Esperienze ed impressioni

La vita

9 Marzo 2012

Mi è stata dedicata questa settimana, che per me è un po’ speciale. Amo Rodari, e questa filastrocca potrebbe senza dubbio sostituire tanti mallopponi sulla filosofia del buon vivere. La dedico a mia volta a tutti coloro che si fermano a leggerla e ad assaporarla.

Un signore di Scandicci

Un signore di Scandicci

buttava le castagne e mangiava i ricci.

Un suo amico di Lastra a Signa

buttava via i pinoli e mangiava la pigna.

Suo cugino in quel di Prato

mangiava la carta e buttava il cioccolato.

Un parente di Figline

buttava le rose e odorava le spine.

Un suo zio di Firenze

buttava in mare i pesci e mangiava le lenze

Tanta gente non lo sa

non ci pensa, non si cruccia

la vita la butta via

e resta soltanto la buccia!

Gianni Rodari

 

Potresti essere interessato anche

Nessun Commento

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.