Luoghi e persone

Impressioni di viaggio

8 Agosto 2011

Nel mio girovagare, cose che mi hanno colpita, che mi sono piaciute e alcune, sono convinta, che rendono la vita più sostenibile e piacevole. Tutto in ordine sparso.

Interminabili piste ciclabili, ovunque.

Cosa ci sarà di particolare in un ponte? Va bene, è carino, e le colonne sono di sassi chiusi in reti metalliche. Ma non è un ponte per auto, è un ponte ciclabile (sopra un incrocio neanche tanto grande).

Altro paese, ma stesso concetto: piste interminabili (qui siamo in città), e indicazioni stradali per soli ciclisti. Un servizio meravigliosamente semplice.

In questo ristorante è meglio se ci arrivi in bici, e se per vari motivi hai problemi a pedalare e usi una bicicletta elettrica, la ricarichi mentre mangi. Gratis.

Ovunque, la rugiada mi piace sempre.

Superficie stradale abbassata per deturpare meno il paesaggio.

Un ponte per permettere alla fauna selvatica di attraversare l’autostrada.

E un altro ponte, sempre per la fauna, in costruzione nelle vicinanze del primo.

Queste mi piacevano.

Fantastica questa combinazione arancione, colore che adoro, e azzurro.

Al parco, questa casina ospita un’iniziativa partita a giugno: predi un libro o una rivista (ma ho visto anche giochini per bambini) e ne lasci un altro. Poche regole per promuovere la circolazione dei libri e il piacere della lettura: tenere gli scaffali ordinati, lasciare libri che non urtino la sensibilità dei bambini e la moralità degli adulti, lasciare solo libri in buono stato e infine, per i genitori, la preghiera di incoraggiare i figli a trattare bene i libri.

Dulcis in fundo, una cicogna a spasso nel parco.

Potresti essere interessato anche

Nessun Commento

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.