Pagine

14 luglio 2016

Idee sparse - scattered ideas


Oggi cominciamo con la segnalazione di una borsa per un assegno di ricerca di un anno dall'Università Ca' Foscari in relazione ad un bando FSE relativo all'uso della metodologia LCA. La scadenza è prossima, quindi è necessario affrettarsi. Qui maggiori informazioni. 

Il Marine Stewardship Council, di cui abbiamo parlato già ad esempio qui, ha condotto uno studio in 21 paesi per meglio capire quanto sia importante la sostenibilità nell'acquisto di pesce da parte dei consumatori. Sinceramente, prendo sempre con le pinze questi studi, anche se questa in particolare è una ricerca di mercato di proporzioni notevoli e svolta da un ente di riferimento del settore. I risultati sono comunque promettenti. Secondo il 72% degli intervistati, si dovrebbe consumare solo pesce proveniente da fonti sostenibili. Qui un articolo sullo studio. 

A fronte di un messaggio positivo, una notizia allarmante della FAO, secondo cui oltre il 90% delle riserve ittiche mondiali sono sottoposte a pesca eccessiva, con una tendenza in continua crescita. Qui l'articolo.  


Alla prima Conferenza mondiale sulla dieta mediterranea è stato proposto un aggiornamento alla piramide della dieta mediterranea inserendo anche l'aspetto della sostenibilità ambientale.

In molti paesi in via di sviluppo sono le donne a guidare le iniziative imprenditoriali attente alla sostenibilità, si tratta di una tendenza che The Guardian chiama "rivoluzione", qui

E' stato pubblicato da ISPRA il "Rapporto nazionale pesticidi nelle acque - dati 2013-2014", dal quale emerge che il Veneto è la prima regione in Italia per consumo di pesticidi, con oltre 10 kg per ettaro contro una media nazionale di 4,6. Qui il rapporto e qui un articolo di Repubblica

24 giugno 2016

Meeting IP4Plasma...la soddisfazione dei giorni intensi


I giorni scorsi intensissimi lo sono stati sicuramente. E anche quelli precedenti, volti ad organizzare un incontro che fosse impeccabile in ogni dettaglio, per permettere a tutto il consorzio di lavorare in modo efficiente ed ottimale, ma anche perché ci piace che l'ospitalità caratterizzi tutti gli incontri che organizziamo, grandi o piccoli che siano.

Obiettivo di questo progetto è portare tecnologie innovative per il trattamento superficiale dei materiali (tecnologie del plasma a pressione atmosferica) dalla scala di laboratorio a quella industriale, attraverso applicazioni nei settori dei prodotti medici e della diagnostica. 

Ogni progetto di ricerca europeo è un'opportunità di crescita, confronto e collaborazione con partner internazionali di grande preparazione. Questo, in particolare, è un progetto che mi sta particolarmente a cuore poiché si focalizza su applicazioni quali ad esempio la produzione di test per la tubercolosi e l’HIV che siano rapidi, economici e sensibili. Si occupa anche dello sviluppo di bendaggi con proprietà avanzate e il miglioramento delle prestazioni degli imballi utilizzati in campo medico e sanitario. E' un onore farvi parte.

Come per diversi altri progetti, il nostro ruolo è quello di leader del work package relativo alla valutazione ambientale ed economica, ovvero LCA ed LCC.

Una "quasi" foto di gruppo, quando alcune persone erano già partite per l'aeroporto. 

Per ulteriori informazioni sul progetto, il sito dedicato è aggiornatissimo. Molto interessante anche il servizio che ha realizzato Euronews, di cui abbiamo già parlato qui

16 giugno 2016

Idee sparse - Scattered ideas


Il Sustainable Cities Water Index 2016 esamina come 50 città in 31 paesi gestiscono la risorsa acqua e i rischi naturali ad essa connessi. L'unica città italiana tra le 50 è Roma, al 28° posto. Qui è possibile scaricare il rapporto.

Il Cile produce così tanta energia solare da arrivare, in certi periodo dell'anno, a regalarla. Contenti i consumatori, non tanto gli impianti a  energia solare. Qui l'articolo.

Lo sapevate che il Giappone ha più punti di ricarica per auto elettriche che stazioni di benzina? Incredibile ma vero, leggete qui

Ad Amsterdan stanno costruendo un quartiere che sarà completamente autosufficiente, capace di prodursi il cibo che consuma, produrre energia e smaltire i rifiuti. Qui, se volete saperne di più. 

Per concludere, due segnalazioni che non hanno propriamente a che fare con la sostenibilità ambientale, ma sicuramente con un piacevole (e più sostenibile) approccio alla vita.

In occasione del 500° anniversario del Ghetto di Venezia, a Palazzo Ducale una mostra su "Venezia, gli ebrei e l'Europa 1516-2016". Da non perdere se siete in città, maggiori informazioni nel sito dei Musei civici veneziani.

Come cambia la nostra vita se smettiamo di lamentarci? Ce lo racconta chi ci ha provato, qui.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...